04
Giu

Cuore da espansione, forma originale.

2

 

Sembra un semplice padellino Piaggio per Vespa Px ma in realtà è una vera e propria espansione.

La base di partenza è una marmitta originale ma le modifiche apportate sono tali da stravolgere completamente le prestazioni del nostra nostra Vespa large frame sia esso 125 che 150 che 200.

Se proprio vogliamo raccontarla tutta, le versioni disponibili sono tante e si adattano sia a motori originali che a motori leggermente elaborati ma anche a motori performanti di ultima generazione imitando degnamente delle vere e proprie espansioni.

Le modifiche, infatti, apportate al pedellino originale sono innanzitutto la sostituzione del collettore cilindrico con uno conico che varia a seconda dei vari modelli; cambia anche il diametro del tubo d’uscita dei fumi e la paratia interna viene lavorata in modo specifico tale da avere un ottimo compromesso tra pressione di ritorno ed evacuazione dei gas di scarico.

Le versioni prodotte e testate sono le seguenti:

V1 per motori 125 c.c. o lml originali

V1.2 per motori originali 150 c.c.

V1.5 per motori 177 c.c. (anche su 177 c.c. aggressivi dona bassi favolosi)

V1.8 con beccuccio di scarico maggiorato dai 16mm originale ai 18mm dona al motore più giri senza penalizzare i bassi

V2 formata da coni leggermente divergenti, per motori plug&play raccordati; dona parecchi giri.

V4 formata da coni con maggior divergenza, adatta a motori preparati, uno dei modelli più venduti; tanti giri, gran potenza penalizzando poco i bassi regimi, erogazione progressiva.

V4+ con beccuccio finale da 19 mm anzichè 18; altri giri guadagnati per motori ancora più performanti.

V6 massima ampiezza dei coni per motori che vorrebbero un’espansione, quindi, per motori studiati per avere prestazioni importanti.

V6+ è una v6 con beccuccio maggiorato a 19; senza dubbio è la “padella” in grado di far girare di più il motore regalando cavalli ad alti giri e sottraendo qualcosa ai bassi giri; ha bisogno di un motore sviluppato appositamente con fasi giuste, alimentazione generosa, sconsigliate le primarie “lunghe” e apprezzato un cambio ben spaziato soprattutto con un salto ridotto terza/quarta.

Ci sono anche versioni specifiche per vespa old frame (modelli più vecchi come Sprint, Gt, Gtr ecc) e modelli realizzati su base Sito Plus con silenziatore estraibile (vedi le ultime 3 foto)

Nel mio caso ho voluto provare una V6 e devo dire che l’impressione è quella di avere una vera espansione.

Il motore di prova è un Parmakit TSV (montato con tutte le basette sotto il cilindro) a valvola con fasatura d’aspirazione maggiorata sia in anticipo che in ritardo, carburatore 24 SI modificato nei condotti e vaschetta montato senza filtro, cambio tipo vecchio del PX 125 a puntine e primaria corta: la V6 si comporta davvero bene e ha stupito molto la sua vocazione ad avere tanti giri; rispetto ad una marmitta originale o ad una sito plus si è su un altro pianeta e il comportamento del motore è molto simile ad un propulsore con espansione ben calcolata.

Nel sottocoppia il motore ha perso un po di smalto anche se si riesce a viaggiare tranquillamente con un filo di gas; se si ruota il polso, invece, arriva subito un’esplosione di coppia e il motore inizia a ruggire spingendo con forza fino a regimi elevatissimi, difficilmente raggiungibili in un motore large farme.

L’aspetto sorprendente è la sua silenziosità, simile ad una marmitta originale e addirittura inferiore ad una Sito Plus: si avverte solo un tono più cupo dato anche dalla maggiore cubature del motore di prova e dalla tipologia ci gruppo termico.

La fattura è impeccabile, saldature robuste e precise, staffa di rinforzo tra collettore e “pancia”, fascetta apposita per cilindri in alluminio (nel mio caso), verniciatura nero opaco come un qualsiasi padellino Piaggio; il montaggio è semplicissimo e calza alla perfezione senza alcuna forzatura.

Cosa aggiungere…questa piccola espansione vestita da originale è perfetta per fare turismo veloce, anzi, molto veloce…

Il prossimo passo sarà quello di provare una V4 e raccontare a tutti voi Vespisti “smanettoni” i pregi e i difetti del modello minore della ormai mitica “Megadella“.

Per ulteriori informazioni potete contattare direttamente il produttore di questi gioiellini alla sua mail: pricar1@yahoo.it .

 

Be Sociable, Share!



04/06/2012 da Lodibe

2 commenti

  1. … Dalla descrizione sembra che l’entusiasmo, per questi padellini, sia davvero alle stelle! Ne sono molto incuriosito e anche la mia PE200 vorrebbe provare un nuovo orgasmo: ma a che prezzo $$$?


    belfagor



  2. sono alla ricerca di nuova marmitta per la mia vespa 125 gtr con motore pinasco gran turismo in alluminio.
    Quali dei vostri prodotti e più adatto? d che prezzo fa.
    Grazie Aldo


    aldo



Commenta